Recensione Samsung Galaxy S21 Ultra: pro e contro

La serie “S” di Samsung identifica i medio alti di gamma ed i top assoluti, oltre a costituire la gamma di smartphone indubbiamente più influente che viene portata ad influire tutta la stagione successiva, in quanto dall’ “S” di turno scaturiscono poi gran parte dei dispositivi. Questo è avvenuto anche per la serie Ultra che è ovviamente la serie definibile Top nonchè quella che viene poi scelta dalla maggior parte delle persone che hanno necessità di ottenere un top smartphone ma a costi minori. La recensione del Samsung Galaxy S21 ultra evidenzierà le ottime capacità anche ad alcuni anni di distanza?

Recensione Samsung Galaxy S21 Ultra: dimensioni e design

Design che non delude, importante la costruzione che evidenzia un ottimo “form factor” con un vetro satinato nella back cover ed un ottimo impiego di metalli che differiscono nei materiali rispetto all’S21 Base. L’allestimento della scatola è scarno, come oramai tradizione di Samsung e molti altri produttori, comprende solo il Cavo USB type C.  Dimensioni non generossisime ma peso che supera i 220 grammi, per 75.6 x 165.1 x 8.9mm.

Recensione Samsung Galaxy S21 Ultra: display

Anche il display non delude affatto, da 6,8 pollici è un eccellente pannello di qualità DynamicAMOLED 2X, QHD+ , che arriva fino a 120 Hertz in modo flessibile. 1500 nits, non tantissimi per gli standard odierni ma decisamente molto buona anche l’adattabilità della luminosità.

Recensione Samsung Galaxy S21 Ultra: connettività

Dotazione che è priva di jack per le cuffie ma che è completa, NFC, Bluetooth 5.3, 5G, Wi Fi 6E, porta Type C 3.2.

Recensione Samsung Galaxy S21 Ultra: processore e memoria

Ancora oggi è molto fluido viene ancora aggiornato da Samsung anche se di fatto ha perso leggermente lo scatto, restando estremamente utilizzabile in ogni situazione. Importante rilevare il supporto per la eSim Il processore Exynos 2100 da 12 o 16GB  di ram e tre tagli di memoria che sono 128, 256 o 512 di memoria. Da scegliere con cura visto che manca il supporto SD.

Camera

“Delude” leggermente la cam anteriore che è comunque da 40 Megapixel, ma resta di ottimo livello ancora oggi, la principale è da 108Mp, mentre la  wide risulta essere da da 12Mp con apertura di 120°, un 10Mp zoom 3X  e da 10X. Foto e video ottime ancora oggi a circa 2 anni e mezzo di distanza dall’uscita vale un “top” cameraphone di oggi.

Autonomia e batteria

Non è il suo punto forte ma si arriva a sera senza problemi. Manca l’alimentatore ma supporta il 25W  che permette di caricarlo al 100 % in circa un’ora. Presente la ricarica wireless.

Conclusioni

Oggi costa la metà di 2 anni e mezzo fa. Ha ancora senso? Sicuramente si, anche se va valutata la concorrenza di pari livello di oggi.